Sale a 81 il numero di Paesi che hanno confermato la partecipazione all’Esposizione universale di Milano: il 17aprile sono arrivate le adesioni di Austria e Arabia Saudita.
UN RISULTATO ESALTANTE. SODDISFATTO FORMIGONI. «Un risultato esaltante», sottolinea in un comunicato Expo 2015 «per i tempi rapidi in cui è stato raggiunto. Un traguardo incoraggiante perché conferma che il mondo crede nel progetto di Esposizione Universale elaborato dall’Italia».
Grande sosddisfazione è stata espressa dal presidente della Regione Lombardia, e commissario generale di Expo, Roberto Formigoni: «È con estrema soddisfazione che annuncio l’adesione di Austria e Arabia Saudita ad Expo Milano 2015; ingressi di assoluto prestigio per due ordini di ragioni: la presenza austriaca, che accresce il peso specifico della compagine europea consentendoci di rafforzare una partnership già a più livelli collaudata, e quella di un colosso mondiale come l’Arabia Saudita, leader di prim’ordine, dimostratasi capace di non sottrarsi al confronto con una piattaforma di dialogo internazionale quale sarà appunto la nostra Esposizione Universale. Insomma, a quota 81, Expo è sempre più Europa e sempre più mondo».
PISAPIA: UN SUCCESSO RISPETTO AGLI OBIETTIVI INIZIALI. Commenti estremamente positivi anche dal sindaco di Milano e commissario straordinario del governo per Expo, Giuliano Pisapia. «Con la conferma della partecipazione di Austria ed Arabia Saudita salgono a 81 le adesioni ad Expo Milano 2015, un successo rispetto agli obiettivi iniziali e un record rispetto alle precedenti Esposizioni Universali. Il peso delle due ultime adesioni, un Paese ponte tra la Vecchia e la Nuova Europa e uno dei grandi protagonisti della scena internazionale, mi rendono certo del fatto che Expo Milano sarà un successo, non solo per l’alto tasso di innovazione che lo contraddistinguerà, ma anche per i temi cui è dedicato e per il dibattito costruttivo che su questi stessi temi strategici avverrà tra il Nord e il Sud del pianeta».
SALA: UN TRAGUARDO CHE CI RENDE MOLTO ORGOGLIOSI. Per l’amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala, «abbiamo tagliato un traguardo che ci rende molto orgogliosi. Grazie alle adesioni di Austria e Arabia Saudita, Expo Milano 2015 raggiunge quota 81 partecipazioni ufficiali. Il ritmo incalzante con cui Paesi differenti e distanti tra loro per storia e sviluppo economico stanno confermando la propria presenza all’Esposizione Universale di Milano è un importante attestato di fiducia nei confronti del nostro progetto. Sappiamo che l’impegno richiesto ai Paesi, alle Organizzazioni internazionali, ai nostri partner e alla società civile è considerevole. Ma soltanto mettendo al servizio del tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” le soluzioni tecnologiche più innovative e le menti più brillanti del mondo potremo contribuire in maniera significativa alla sfida per assicurare a tutti cibo sano, sicuro e sufficiente».

18 aprile 2012