A meno di quattro mesi dall'inizio dell'Esposizione universale, ecco a che punto sono i lavori di alcuni padiglioni dei Paesi partecipanti.

La temuta ‘dead line’ è fissata per la fine di gennaio, almeno per quanto riguarda le architetture dei padiglioni, in modo che si possa procedere poi con gli allestimenti e quindi con le prove tecniche, fissate tra marzo e aprile. Si lavora giorno e notte nel cantiere di Expo 2015 per preparasi al meglio all’inaugurazione del primo maggio 2015. E sui social network sono comparsi gli scatti attraverso i quali è possibile riconoscere le prime strutture (guarda qui il video). Ecco quelle di Stati Uniti, Svizzera, Bielorussia, Azerbaigian, Vaticano, Thailandia e Unione Europea  che sono stati messi a confronto con i progetti presentati.

Il cantiere Expo ripreso a fine dicembre 2014 e la planimetria finale.

14 gennaio 2015