Avranno la possibilità di riunirsi per promuovere e condividere idee ed esperienze.

La mappa dei World Expo Commissioners club in tutto il mondo.

La mappa dei World Expo Commissioners club in tutto il mondo.

I commissari dei Paesi ospiti di Expo 2015 avranno la possibilità di riunirsi in un club privato per promuovere la condivisione di idee ed esperienze tra gli Stati protagonisti delle Esposizioni Universali. L’iniziativa, che ha dato vita al World Expo Commissioners club, è stata promossa da un gruppo di diplomatici, imprenditori, manager e funzionari istituzionali, tra cui Alessandro Rosso, presidente dell’omonima società che ha già supportato le attività di Expo a partire da Shanghai 2010.
LA PRIMA SEDE IN PIAZZA DEL DUOMO
La prima sede del club è in Piazza Duomo 21, luogo storico nel cuore della città, che rappresenterà un punto di incontro tra istituzioni e imprenditori di tutto il mondo. «È il nuovo tassello di un mosaico splendido e attrattivo che porterà a Milano milioni di turisti da tutto il mondo, ma soprattutto parlerà dei grandi temi, come la lotta alla fame, agli sprechi alimentari e l’impegno per un alimentazione piu sana per tutti», ha affermato il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, sottolineando che «sarà un luogo che rimarrà anche dopo il 2015 perché il dialogo sui temi di Expo deve proseguire anche in futuro, dopo i sei mesi dell’esposizione universale». Il Wecc aprirà altre sedi ad Astana (Kazakistan), dove si terrà l’edizione internazionale del 2017 e a Dubai (Expo 2020). Si stanno valutando anche le sedi di Torino, Venezia e Firenze.

Guarda il video

16 luglio 2014