Approvato dal cda di Expo spa il cossidetto piano B che attiva solo una parte dei lavori necessari alla vita dell'esposizione.

Come diventerà Piazza XXIV Maggio nel centro di Milano.

Come diventerà Piazza XXIV Maggio nel centro di Milano.

Era rimasto solo un piano B a Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo spa. Ed è quello che il cda di Expo ha approvato: i lavori per le  Vie d’acqua sono ripartiti dopo due mesi di stop. Nel nuovo progetto, il tratto Nord del canale che dal Villoresi arriverà a Rho-Pero resta invariato. Così la manifestazione avrà l’acqua. Il tratto verso Milano, invece, sarà in parte interrato: sarà sotterraneo nei parchi Trenno, Pertini e nel nuovo Parco deviatore sull’Olona.
LAVORI VIA A GIUGNO
Adesso manca solo una ventina di giorni per approvare il progetto esecutivo. L’obiettivo è realizzare una sorta di bypass che consenta di far sgorgare le acque del canale in prossimità del sito espositivo anche durante l’Esposizione universale. In precedenza il progetto revisionato aveva ottenuto già il via libera del Comune, mentre la Regione aveva rinviato la decisione al cda.

7 maggio 2014